fbpx
Seleziona una pagina

La pubblicità su Facebook come funziona? Come è possibile fare in modo che il mio post sia visualizzato proprio e solo da quelle persone che potrebbe essere mie potenziali clienti? Per scegliere il pubblico più adatto per le tue pubblicità Facebook si basa sugli interessi e sul comportamento dei suoi iscritti.  L’obiettivo è far si che le inserzioni che le persone vedono su Facebook siano personalizzate in base ai propri interessi e le consentano di scoprire cose nuove. Ecco alcuni elementi che sono presi in considerazione per mostrare le inserzioni che riteniamo potenzialmente interessanti per i tuoi futuri clienti.

 

 

Come viene scelto il pubblico per la pubblicità su Facebook

Alcune delle attività compiute dalle persone interagendo con i prodotti Facebook possono aiutare a mostrare le inserzioni che l’algoritmo ritiene potenzialmente interessanti per loro. Ecco alcuni esempi di informazioni che vengono usate per mostrare le inserzioni al pubblico target:
Interessi e categorie. Alcune informazioni che l’utente fornisce suggeriscono che possa essere interessato a specifici argomenti, come la cucina o il fitness, o che possa rientrare in un gruppo più grande (definito “categoria”), come un utente su mobile. E’ possibile sfruttare interessi e categorie per connettere l’utente alle aziende che potrebbero pubblicare contenuti per lui interessanti.
Ecco alcuni elementi che consentono di abbinare un utente Facebook ad un interesse o ad una categoria:
  • Pagine su Facebook alle quali ha messo “Mi piace”
  • Informazioni del suo profilo Facebook e Instagram
  • Inserzioni sulle quali ha cliccato
  • Luoghi in cui ha effettuato la registrazione tramite Facebook
Pubblico simile. Il pubblico simile è uno strumento di Facebook usato dagli inserzionisti per raggiungere le persone che potrebbero avere caratteristiche simili a quelle che hanno già mostrato un interesse nei confronti della loro azienda. Facebook usa alcune delle loro attività o delle informazioni che ha fornito per contribuire alla creazione di gruppi di pubblico simile.
Ad esempio, un inserzionista potrebbe volere che le sue inserzioni siano mostrate alle persone con caratteristiche potenzialmente simili a quelle delle persone già interessate alla sua azienda (come le persone che hanno messo “Mi piace” alla sua Pagina o che hanno visitato il suo sito web). Facebook utilizza cose come gli interessi o i dati demografici (esempio: la città) delle persone già interessate all’azienda per rendere le inserzioni visibili ad altre persone che si ritiene possano considerare interessanti i prodotti o l’azienda dell’inserzionista.
Pubblico personalizzato. I gruppi di pubblico personalizzato consentono agli inserzionisti di mostrare le proprie inserzioni a un gruppo di persone che potrebbero avere già interagito con la loro azienda. Ecco alcuni elementi che Facebook usa per aiutare gli inserzionisti a creare gruppi di pubblico personalizzato:
  • L’attività di un utente sul sito web di un’azienda o l’utilizzo di un’app. Gli inserzionisti possono scegliere di aggiungere gli strumenti di Facebook Business, come Pixel di Facebook alla propria app o al proprio sito web. Questi strumenti consentono agli inserzionisti di inviare a Facebook informazioni relative alle interazioni delle persone nella loro app o nel loro sito web, come quando qualcuno effettua un acquisto o apre l’app degli inserzionisti. Tutto ciò permette di mostrare le inserzioni che si ritiene siano potenzialmente più interessanti per l’utente quando naviga su Facebook o Instagram.

 

  • Liste di un’azienda. Gli inserzionisti potrebbero ottenere informazioni dai suoi clienti o leads (come l’indirizzo e-mail) quando interagiscono con loro al di fuori di Facebook, ad esempio se effettuano un acquisto nel loro negozio o creano un account per un programma a premi. Le aziende possono creare una lista con queste informazioni e caricarla su Facebook. L’algoritmo di Facebook può trovare corrispondenze con gli utenti tramite tale lista ed aiutare l’inserzionista a raggiungere le persone che potrebbero essere interessate alla sua azienda, senza che Facebook acquisisca nuove informazioni personali sugli utenti. Se vedi che un’altra azienda usa una lista per un inserzionista, è probabile che l’inserzionista lavori con un’agenzia pubblicitaria. Ad esempio, se l’azienda X ingaggia l’agenzia Y per pubblicare le sue inserzioni, l’agenzia Y carica la sua lista su Facebook e l’azienda X la usa per mostrarti le sue inserzioni.

 

  • Attività offline. L’attività offline comprende tutto ciò che un soggetto fa in un negozio, come un acquisto. Se un’azienda fornisce a Facebook tali informazioni, è possibile usarle per far sì che le sue inserzioni vengano mostrate alle persone che potrebbero essere interessate all’azienda. Facebook può anche aiutare le aziende a raggiungere le persone giuste informandole di eventuali interazioni dei clienti con le loro inserzioni su Facebook.
Informazioni sulla posizione. Facebook può usare le informazioni sulla posizione di un utente per mostrargli le pubblicità degli inserzionisti che stanno provando a raggiungere le persone che si trovano in un luogo specifico o nelle sue vicinanze. Ecco alcuni elementi che Facebook in considerazione per ottenere tali informazioni:
  • Dove l’utente si connette a Internet
  • Dove usa il cellulare
  • Il luogo indicato nel profilo Facebook e Instagram
5/5 - (1 vote)